LiberTiAmo| Gennaio 2022

Ho sempre avuto un’attenzione particolare per la giornata della memoria che da anni mi porta a leggere ed acquistare libri dedicati. Per questo a Gennaio cerco sempre di leggere autori e libri che permettono di rievocare, e non dimenticare, la parte più oscura della nostra storia.
Quest’anno anche con il gruppo di lettura affronteremo uno dei romanzi più conosciuti della letteratura italiana ambientata negli anni ’30 del novecento.
Pubblicato per la prima volta nel 1962, Il giardino dei Finzi-Contini è un romanzo ambientato negli anni dell’avvento del fascismo, delle leggi razziali e delle deportazioni poi. Nello stesso anno Bassani vince con questo romanzo il premio Viareggio.


il giardino dei finzi continiI GIARDINI DEI FINZI-CONTINI
di Giorgio Bassani

Editore: Einaudi
293 pagine

In lettura dal
1 al 31 gennaio 2022

> Acquistalo QUI <

Unisciti al Gruppo
Goodreads | Telegram


T R A M A | Pochi romanzi italiani del Novecento sono entrati così profondamente nel cuore dei lettori come “Il giardino dei Finzi-Contini”, un libro che è riuscito a unire emozioni private e storia pubblica, convogliandole verso un assoluto coinvolgimento narrativo. Un narratore senza nome ci guida fra i suoi ricordi d’infanzia, nei suoi primi incontri con i figli dei Finzi-Contini, Alberto e Micòl, suoi coetanei resi irraggiungibili da un profondo divario sociale. Ma le leggi razziali, che calano sull’Italia come un nubifragio improvviso, avvicinano i tre giovani rendendo i loro incontri, col crescere dell’età, sempre più frequenti. Teatro di questi incontri, spesso e volentieri, è il vasto, magnifico giardino di casa Finzi-Contini, un luogo che si imbeve di sogni, attese e delusioni. Il protagonista, giorno dopo giorno, si trova sempre più coinvolto in un sentimento di tenero, contrastato amore per Micòl. Ma ormai la storia sta precipitando e un destino infausto sembra aprirsi come un baratro sotto i piedi della famiglia Finzi-Contini.

Il libro sarà in lettura per tutto il mese di Gennaio.
Ti unisci a noi?

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...