5 cose che | 5 libri migliori letti finora quest’anno

Giugno, sesto mese dell’anno e ago della bilancia di un anno intero. Questo significa che è il momento giusto per fare un pò di bilanci e la rubrica 5 cose oggi mi offre questa possibilità.

Questi sono i miei 5 migliori libri letti dall’inizio dell’anno. Letture che finalmente posso dire di aver letto, di avermi arricchito e che vi invito a leggere assolutamente.


l'isola di arturo elsa moranteL’ISOLA DI ARTURO
di Elsa Morante

Ancora una volta devo ringraziare il gruppo di lettura per avermi dato la possibilità di leggere romanzi che probabilmente non avrei il coraggio di affrontare da sola.
L’isola di Arturo è stato davvero una scoperta, una lettura che mi ha conquistato fin dalle prime pagine per quel suo incedere lento, quasi assonnato.
La scrittura della Morante è semplice, a tratti fiabesca con il gusto per la leggenda, ricca di analogie e parallelismi che conferiscono al romanzo quel sapore d’altri tempi. Un romanzo dunque che colpisce, emoziona e lascia decisamente il segno.

r e c e n s i o n e


1984 orwell1984
di George Orwell

Nel tempo ho imparato a rivalutare il genere distopico che con 1984 ha raggiunto – a mio parere- la massima espressione. Il mondo immaginato da Orwell è infatti talmente realistico e possibilistico da incutere paura: sembra di guardare in una sfera di cristallo. Uno scorcio sul futuro reso ancora più orribile dalla mancanza di qualsiasi forma di speranza e di pace.
E se Orwell avesse ragione?

r e c e n s i o n e


se questo è un uomoSE QUESTO È UN UOMO
di Primo Levi

Mai nessun libri mi aveva fatto male al punto da farmi sentire inadeguata, di avermi fatto verognare di appartenere al genere umano prima di Se questo è un uomo. Ciò che più mi ha sconvolto è stata la presa di coscienza che ciò che stavo leggendo era una testimonianza: Levi ha riportato su carta quello che aveva subìto sulla sua pelle.
Un libro che lascia il segno, indelebile, dal quale possiamo solo imparare a non commettere mai più certi errori e dal quale sicuramente imparare ad essere persone migliori.

r e c e n s i o n e


le assaggiatriciLE ASSAGGIATRICI
di Rossella Pastorino

Restando in tema Seconda guerra mondiale “Le assaggiatrici” è stato un libro inaspettato  che mi ha colpito per l’inusuale punto di vista attraverso cui raccontare la guerra.
Non avevo mai sentito parlare infatti della assaggiatrici, quelle donne cioè che ogni giorno venivano obbligate ad assaggiare i pasti del Führer, accettando la possibilità di essere avvelenate – ed in tal caso salvando il dittatore da morte certa.
Un romanzo quindi che mostra un ulteriore aspetto di una guerra che pensavo avesse già partorito sufficenti abomini, e invece la Pastorino mi ha fatto scoprire qualcosa di nuovo. Qualcosa di altrettanto terrificante che Margot Wölk, l’ultima assaggiatrice di Hitler, decise di raccontare  solo a 96 anni, poco prima di morire.

r e c e n s i o n e


l'annusatrice di libriL’ ANNUSATRICE DI LIBRI
di Desy Icardi

Ormai l’avrò ripetuto fino allo sfinimento ma adoro i libri che parlano di libri, biblioteche, librerie, bibliofili… . Per questo appena ho iniziato a leggere L’annusatrice di libri ho capito che ne sarei rimasta affascinata, e così è stato!
Un romanzo delicato, ben strutturato con una trama inusuale che trascina letteralmente tra le pagine.

r e c e n s i o n e


E voi avete fatto un bilancio di metà anno? Quali sono stati i vostri migliori libri letti fino ad oggi?

4 pensieri riguardo “5 cose che | 5 libri migliori letti finora quest’anno

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...