RECENSIONE

Consigli di lettura: cosa leggere sotto l’ombrellone.

 Tutti stiamo già visibilmente boccheggiando per il caldo e i social sono ormai affollati di foto al mare: l’estate è arrivata!
C’è chi è più fortunato e ha parecchie settimane di ferie e chi, invece, deve accontentarsi di pochi giorni o ferie “spezzate” fra luglio e agosto, ma unico è il desiderio di tutti: relax. Tra una nuotata e una dormita sul lettino tutti approfittiamo delle vacanze estive per dedicare alla lettura un pò del tempo che nel resto dell’anno non riusciamo a trovare per leggere con maggiore assiduità. L’estate quindi diventa l’occasione perfetta per aprire un libro che abbiamo comprato e dimenticato o che ci hanno regalato a Natale ma che non abbiamo avuto tempo di leggere. Oppure approfittiamo delle numerose offerte estive per scegliere con calma i titoli che vogliamo aggiungere in valigia. E allora visto che la lettura è sempre una buon modo per impegnare il nostro tempo vi consiglio alcuni titoli che potreste leggere sdraiati sul lettino o sul balcone di casa nelle sere in cui siete in città.

DOVREMMO ESSERE TUTTI FEMMINISTI ˜Chimamanda Ngozi Adiche.

Un libro piccolo piccolo, appena 44 pagine, ma dal grande contenuto. Una delle letture più belle di sempre, che mi ha insegnato a guardare al femminismo con occhi diversi.

TRAMA: In questo saggio molto personale, scritto con grande eloquenza – frutto dell’adattamento di una conferenza TEDx dal medesimo titolo di straordinario successo – Chimamanda Ngozi Adichie offre ai lettori una definizione originale del femminismo per il XXI secolo. Attingendo in grande misura dalle proprie esperienze e riflessioni sull’attualità, Adichie presenta qui un’eccezionale indagine d’autore su ciò che significa essere una donna oggi, un appello di grande attualità sulle ragioni per cui dovremmo essere tutti femministi. In un contesto in cui il femminismo era considerato un ingombrante retaggio del secolo scorso, la posizione di Adichie ha cambiato i termini della questione.

 

UNA PERFETTA SCONOSCIUTA ˜ Alafair Burke

Se amate i thriller questo romanzo fa per voi! Qui la mia recensione.

TRAMA: Immagina che la polizia arrivi a casa tua e ti mostri una foto in cui tu – con i capelli di quel tuo rosso inconfondibile, il tuo cappotto blu – stai baciando un uomo. Peccato che quell’uomo sia stato trovato morto trentuno ore prima, e tu non ricordi di averlo mai baciato. Anzi, lo conoscevi appena. Era il tuo nuovo capo, l’uomo che ti aveva dato in gestione la galleria per conto di un misterioso proprietario. Il lavoro dei tuoi sogni: ti era sembrato troppo facile, troppo bello per essere vero. Eppure tutto era andato liscio, la galleria esisteva davvero, avevi firmato un contratto regolare. Adesso, però, guardando quella foto capisci che non c’era niente di regolare. Niente di facile. Perché là fuori qualcuno sta cercando di incastrarti, anche se non riesci a immaginare il motivo. Qualcuno che sa molte cose di te. E che forse ti è molto vicino…

 

L’AMICA GENIALE (La saga) ˜ Elena Ferrante.

Avendo molto tempo a disposizione, l’estate potrebbe essere l’occasione per leggere una saga. Quella de L’amica geniale (sono 4 volumi) non solo è diventata un best seller ma è una delle saghe più belle di sempre. La scrittura della Ferrante vi incollera davvero alle pagine e non vorrete lasciar andare le due protagoniste, il quartiere, la loro amicizia, le loro vite. Una saga che saprà davvero catturarvi e affascianarvi.

TRAMA: Il romanzo comincia seguendo le due protagoniste bambine, e poi adolescenti, tra le quinte di un rione miserabile della periferia napoletana, tra una folla di personaggi minori accompagnati lungo il loro percorso con attenta assiduità. L’autrice scava nella natura complessa dell’amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto. Narra poi gli effetti dei cambiamenti che investono il rione, Napoli, l’Italia, in più di un cinquantennio, trasformando le amiche e il loro legame. E tutto ciò precipita nella pagina con l’andamento delle grandi narrazioni popolari, dense e insieme veloci, profonde e lievi, rovesciando di continuo situazioni, svelando fondi segreti dei personaggi, sommando evento a evento senza tregua, ma con la profondità e la potenza di voce a cui l’autrice ci ha abituati. Si tratta di quel genere di libro che non finisce. O, per dire meglio, l’autrice porta compiutamente a termine in questo primo romanzo la narrazione dell’infanzia e dell’adolescenza di Lila e di Elena, ma ci lascia sulla soglia di nuovi grandi mutamenti che stanno per sconvolgere le loro vite e il loro intensissimo rapporto.

 

UN CLASSICO.

In genere i classici richiedono un pò più di concentrazione e impegno, motivo per il quale l’estate ben si presta per intraprendere una lettura più “impegnativa”. Qui ovviamente lasciate spazio alle vostre inclinazioni e alle vostre passioni. Potete optare per titoli dalla mole più minuta come SUITE FRANCESE di Irène Némirovsky o impegnarvi con altri dalla mole moooolto più corposa: I MISERABILI di Victor Hugo; ORGOGLIO E PREGIUDIZIO di Jane Austen; IL GRANDE GATSBY di S. S. Fitgerald. Ragazzi i titoli per questa categoria sono davvero tanti e non c’è che l’imbarazzo della scelta, per cui date libero sfogo alla vostra indole.

 

LIBRI SENZA IMPEGNO.

Se invece volete leggere qualcosa di non troppo impegnativo, qualcosa che potete riprendere ad intermittenza tra una nuotata, una partita di beach volley o un gelato con gli amici allora scegliete uno dei titoli dell’autrice SOPHIE KINSELLA; o un romanzo leggero magari sbirciando tra i titoli di nuova uscita: QUANDO L’AMORE NASCE IN LIBRERIA di V. Henry (recensione); LA RAGAZZA DEL TRENO di P. Hawkins (recensione), QUALCOSA di Chiara Gamberale (recensione) ecc.

Ovviamente questi sono alcuni romanzi che mi sento di consigliarvi, ma quando si tratta di libri l’unico consiglio che posso darvi e di seguire i vostri gusti e, perchè no, di lasciarvi conquistare da un titolo o da una copertina facendo un giro nella librerie. Un altro consiglio che posso darvi e di cercare quelle piccole e tipiche librerie (che vendono libri usati e nuovi) che spesso caratterizzano i luoghi di villeggiature, dove si possono fare ottimi acquisti sia in termini di prezzo sia in termini di edizioni.

E voi quali libri avete deciso di mettere in valigia?
I miei al momento sono questi…ma sono una brutta persona e tendo a non rispettare gli obiettivi che mi prefiggo:

  1. Exit west, Mohsin Hamid.
  2. L’AMANTE GIAPPONESE, Isabel Allende.
  3. VA’, METTI UNA SENTINELLA, Harper Lee.
  4. LE PAROLE DEGLI ALTRI, Michaël Uras .

 

 

A presto,
2017-04-01-13.01.11.jpg.jpg

 

 

 

Annunci

5 thoughts on “Consigli di lettura: cosa leggere sotto l’ombrellone.

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...