Narrativa

PROCIDA-IL MISTERO DI VENERDI SANTO∼A. Sobrio ‖recensione‖

2016-02-17-11.33.43.jpg.jpeg

41g2brc02kdl-_sy346_

 

Titolo: Il mistrero di venerdì santo
Autore:
Antonio Sobrio
Edito da:
Youcanprint Self-Publishing
Cartaceo:
15.00 €
Ebook:
1.99€
Genere:
Touristic Thriller
Pagine:
256
ISBN
: 9788890600418

 

 


Trama.jpg.jpeg
Procida, la più piccola isola del golfo di Napoli. Venerdì santo, giorno della Processione dei misteri. Una persona scompare. Quattro suoi amici, tre uomini e una donna, sono alla ricerca del suo corpo, in un avvincente percorso attraverso sotterranei, catacombe, l’ex carcere abbandonato, tra arte, cultura, storia e mistero, in un misto di sacro e profano, con sullo sfondo le straordinarie bellezze dell’isola.

2016-02-17-10.08.10.jpg.jpeg
Il mistero di venerdì santo
è ambientato in una delle più belle isole del nostro paese: Procida. Come avrete letto dal blocchetto, il romanzo si presenta come un tourist thriller. Thriller perchè un gruppo di quattro amici si ritrova ad ascoltare l’assassinio del loro amico Antonio e di conseguenza a cercarne il corpo e a tentare di  assicurarne alla giustizia l’assassino. Questa lunga e affannosa ricerca porta il gruppo a setacciare tutta l’isola. L’autore pertanto, approfitta di questa ricerca per raccontare la storia di Procida, dei suoi palazzi e dei suoi monumenti realizzando una storia dentro la Storia.
Il romanzo risulta complessivamente molto breve, poco più di 200 pagine, lungo le quali la narrazione è resa fluida da una scrittura semplice, diretta che non fa uso di particolari termini ma che punta tutta al suo contenuto.
Il genere tourist thriller, per me del tutto nuovo, è stata una scoperta. Scoperta che da una parte mi è piaciuta, perchè apprezzo la Storia e mi piace conoscere parti del mio paese, ma che allo stesso tempo mi ha un pò “infastidita” per due motivi. Il primo è perchè in alcune parti la digressione storica, per quanto interessante sia, risulta troppo prolissa e fa perdere momentaneamente il filo della narrazione principale. Il secondo  è puramente personale: lo scrittore, infatti, mi ha gentilmente inviato il romanzo in formato pdf, ma leggendolo sul kindle ho trovato scomodo consultare la mappa dell’isola presente all’inizio del libro che però durante la narrazione risulta davvero utile. Ma questo è un punto negativo che, probabilmente, ho riscontrato solo io e magari a voi lettori potrebbe non risultare così negativo ma, se decidete di leggerlo in formato digitale tenetelo a mente ;).

Consiglio di leggerlo? Si. E’ un libro carino, semplice ma avvincente e se siete stati a Procida e volete tornare a camminare per i suoi vicoli; desiderate andarci o volete semplicemente viaggiare con la fantasia…questo libro fa per voi.

VOTO.jpg.jpg

2016-02-17-13.07.35.jpg.jpeg

A presto,
2017-04-01-13.01.11.jpg.jpg

2016-02-17-11.34.27.jpg.jpeg

Annunci

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...