RECENSIONE

Il VECCHIO E IL MARE~ E. Hemingway ‖recensione‖

Titolo recensione blog2

2016-02-17-11.33.43.jpg.jpeg

518hlt0etal-_sx322_bo1204203200_


Titolo
: Il vecchio e il mare
Autore: Ernest Hemingway
Edito da: Mondadori
Cartaceo: 12.00 €
Ebook: 6.99€
Genere: Narrativa moderna e contemporanea
Pagine: 140
Traduttore: Fernanda Pivano
ISBN:  9788804667872

 


Trama.jpg.jpegSantiago è un anziano e saggio pescatore che dopo una giornata in mare, l’ennesima trascorsa senza riuscire a pescare nulla, torna visibilmente abbattuto nella sua umile e spoglia capanna. A fargli compagnia c’è  Manolin, un tempo il suo apprendista, che dopo 84 giorni trascorsi senza pescare nulla i genitori decidono di mandarlo su una barca più fortunata. Ma le lunghe giornate in mare hanno creato un solido rapporto di amicizia tra i due, nonostante la notevole differenza d’età. E’ proprio Manolin che percependo la tristezza del vecchio, cerca di rincuorarlo, incoraggiandolo a continuare, a non abbandonarsi alle dicerie del villaggio che ormai lo considerano maledetto e destinato a non trarre più un pesce dal mare. Santiago è colpito dalle parole del suo piccolo amico e, dopo averci riflettuto tutta la notte, decide di provare ancora. All’alba carica tutta la sua attrezzatura e il necessario per la pesca e prende il largo.
Dopo alcune ore la fortuna pare nuovamente arridergli: un grosso marlin abbocca alla sua esca.
Santiago impiega ore prima di vederlo davvero quando desideroso di ossigeno, il pesce, salta fuori dall’acqua e si mostra in tutta la sua maestosa enormità.

marlin

Comincia una lunga ed estenuante lotta tra la preda e il cacciatore, il quale decide di stancare quanto più possibile il grosso pesce in modo da poterlo arpionare al momento opportuno e di poterlo finire così con un solo colpo. Ciò che Santiago non sa è che dopo aver catturato la sua preda ed averla ancorata alla barca diventerà a sua volta preda di pescecani e squali che, attratti dalla scia di sangue del Marlin, attaccano e squarciano poco alla volta il trofeo del pescatore. Quest’ultimo per quando stanco, ferito e provato tenta di salvare il suo pesce senza però riuscirci. E quando finalmente dopo tre lunghi giorni la barca viene tirata in secca nel porto del villaggio, il vecchio Santiago desidera solo tornare alla sua capanna, nel suo letto, abbandonando la carcassa del Marlin allo stupore degli altri pescatori e degli abitanti del villaggio stupefatti di cosa Santiago sia riuscito a pescare da solo e con le sue mani.

image

2016-02-17-10.08.10.jpg.jpegIl romanzo ha una forma quasi circolare: Santiago nella sua capanna viene incoraggiato dal suo amico a non demordere e a vincere la “sfortuna”, e così dopo tre giorni di mare apert e una lotta estenuante con il marlin, torna nuovamente nella sua capanna stanco e afflitto desideroso solo di dormire.
A prima vista Il vecchio e il mare sembra il racconto descrittivo di una giornata qualunque di un qualunque pescatore. Una storia semplice ma profonda e ricca di metafore e dalla morale per nulla scontata. Lo stesso protagonista infatti è metafora della determinazione, della tenacia con la quale va affrontata la vita in tutte le sue avversità e in tutte le età. Tutti prima o poi prenderemo il largo in un mare burrascoso e forte sarà il dubbio di non riuscire ad uscrirne vivi, eppure Santiago combatte anche a costo di perdere il suo pesce, perchè l’importante è vincere le proprie paure.
Manolin invece nella sua giovinezza e spensieratezza diventa metafora della speranza, è lui che, nella sua piena fiducia nella vita e nella fortuna, convince Santiago a non credere a ciò che gli altri pescatori dicono e che il mare ha le sue regole. Il Marlin infatti si lascia catturare ma darà filo da torcere al vecchio. Questo perchè il pesce è simbolo di tutti quegli obiettivi che vogliamo e tentiamo di perseguire e a volte non sempre la pesca risulta facile, anzi richiede sacrificio, pazienza, tempo e spesso si aprono delle ferite e si sanguina (come le mani e la schiena di Santiago) ma alla fine quando l’obiettivo sarà raggiunto non solo la soddisfazione sarà maggiore perchè ci siamo impegnati e ci abbiamo creduto, ma saranno quelle ferite ad essere il vero trofeo della nostra conquista.
Il vecchio e il mare è uno di quei classici semplici, dal sapore genuino e in questo caso salato perchè la vita ha bisogno di sale, quel sale che da sapore ma che ha anche il potere di cicatrizzare. Lo stile di Hemingway è delicato, sensibile forse perchè rispecchia il suo animo inquieto che lo portò al suicido e che probabilmente lo rese attento ed emotivo. Ho apprezzato molto la scelta del racconto descrittivo perchè ha reso più vivida la narrazione, anche l’utilizzo dei termini tecnici come i nomi delle lenze, non hanno compromesso la scorrevolezza della narrazione anzi le hanno dato quel quid neccessario a renderla più chiara e precisa.
Consiglio di leggerlo?….Certo! Il vecchio e il mare è uno di quei libri che va letto almeno una volta nella vita, non a caso nel 1953 grazie all’avventura di Santiago, Hemingway vinse il Pulitzer.

2017-02-04-10.41.39.jpg.jpg

2016-02-17-13.06.30.jpg.jpeg

A presto,
2017-04-01-13.01.11.jpg.jpg

2016-02-17-11.34.27.jpg.jpeg

Annunci

7 thoughts on “Il VECCHIO E IL MARE~ E. Hemingway ‖recensione‖

  1. Ogni volta che mi imbatto in questo libro, mi viene addosso un’incredibile nostalgia. L’ho letto quando ero una bambina e mi trovavo in spiaggia con mia madre e i miei cugini. Prima di Hemingway, conoscevo solamente le storielle del Battello a Vapore. Non potevo credere di aver letto finalmente un libro vero! Quel giorno scoppiai a piangere davanti a tutti (i cugini mi prendono ancora in giro). Con il senno di poi, è stato proprio Hemingway a insegnarmi l’amore per i libri e a farmi scoprire quante emozioni si nascondano tra le righe di una pagina. Complimenti per la recensione. Leggere le tue parole è stato come fare un tuffo nel passato. 😉

    Liked by 1 persona

    1. Grazie 😘! Sono felice che ti sia piaciuto e che hai voluto condividere con me l’emozione suscitata da questo libro. È un libro meraviglioso 😍. Hai mai pensato di regale a Natale ai tuoi cugini questo libro? 😂vediamo se riescono a trattenere l’emozione e qualche lacrimuccia. Grazie anche per esserti unita alla mia community, sei la benvenuta! A presto

      Liked by 1 persona

  2. Bella recensione, mi hai (quasi) spinta a dare una seconda possibilità a questo romanzo… Ebbene sì, l’ho letto un paio di anni fa e nonostante la buona volontà non sono riuscita ad apprezzarlo, l’ho trovato pesante e a tratti inconcludente. Forse ho iniziato ad avvicinarmi ad Hemingway con il libro sbagliato… riproverò! 🙂

    Liked by 1 persona

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...