RECENSIONE

QUANDO L’AMORE NASCE IN LIBRERIA~ V. Henry ‖recensione‖

 

2017-02-25 15.33.12
C’è un libro per ogni persona, anche se non lo sa. Un libro che ti entra dentro e ti prende l’anima

Titolo: Quando l’amore nasce in libreria
Titolo originale: How ti find love in a Bookshop
Autore: Veronica Henry
Edito da: Garzanti
Data pubblicazione: 9 febbraio 2017
Cartaceo: 16.90 €
Ebook: 9.99€
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 320
Traduttore: R. Scarabelli
ISBN:  9788811672548

 

 

 

 


Sei mesi più tardi, dopo settimane di polvere, sporcizia e segatura, dopo aver spazzato e tinteggiato, […]fuori dal negozio fu riappesa l’insegna, dipinta in blu e oro, che annunciava: Nigntingale Books. Non c’era stato spazio per scrivere «fornitori di materiale per lettori esigenti»; ma lui era proprio questo. Un libraio.
Un libraio della  miglior specie.

 

• SINOSSI •

Immersa nella ridente campagna inglese, Peasebrook è il paese dove ogni desiderio si realizza. Julius l’aveva capito molti anni prima quando l’aveva scelta come luogo ideale dove dar corpo al sogno di una vita: una piccola libreria, tutta di legno. Gli scaffali arrivano fino al soffitto e pile di libri occupano ogni angolo disponibile. Ma è anche il luogo ideale dove poter crescere sua figlia Emilia. Orfana di madre Emilia crescerà tra le pagine di Madame Bovary e una prima edizione di Emma di Jane Austen imparando che i libri possono curare l’anima.
Tanti sono i personaggi che sperimentano il potere curativo dei libri e la piacevole compagnia di Julius che con amore, dedizione e una profonda conoscenza dei libri li ha aiutati a conoscersi e/o ritrovarsi. Ma ora Julius è morto ed Emilia eredita la libreria con tutti i suoi debiti, e nonostante cerchi di impegnarsi e di mantenere vivo l’entusiasmo del padre, la libreria rischia di chiudere: i creditori stanno diventando pressanti e un uomo d’affari senza scrupoli vorrebbe costruire al suo posto degli appartamenti di lusso.

Riuscirà Emilia a non cedere alla tentezione?
Riuscirà a tener fede alla promessa fatta al padre?
Può una libreria essere un crocevia di vite destinate ad incontrarsi, scontrarsi e unirsi?

Emilia impegna tutta se stessa e tutte le risorse a disposizione pur di tentare di salvare la Nightingale Books, grazie anche al supporto dei tanti amici e delle persone che hanno avuto il piacere di conoscere Julis e che credono, forse più di lei, nel grande potenziale della libreria.
Emilia imparerà a conoscersi meglio, a scoprire un carattere combattivo e a lasciarsi andare a quel sentimento temuto ma tanto desiderato: l’Amore.


• RECENSIONE •

Quando nel titolo di un libro compare la parola LIBRERIA il mio buon senso ha un mancamento e la vista si annebbia. Sapere che un libro possa parlare di altri libri e  profumare due volte di inchiostro e carta è per me un richiamo troppo forte.
Quando l’amore nasce in libreria è un romanzo leggero, senza troppe pretese ma dal sapore delle vecchie favole. E’ una storia che prende avvio dalla morte di Julius, fondatore della libreria e si sviluppa intorno ad un futuro non molto promettente nelle mani di sua figlia Emilia, combattuta tra il desiderio di portare avanti il sogno del padre e la paura di accantonare i propri progetti per compiere questa missione. La narrazione, però, è tutta proiettata  verso l’happy ending grazie anche alla complicità di numerosi personaggi che, in virtù dei preziosi consigli di Julius prima ed Emilia dopo, troveranno il loro posto nel mondo, impareranno ad aprirsi ad esso e a conoscersi meglio.

C’è un libro per ogni persona, anche se non lo sa.
Un libro che ti entra dentro e ti prende l’anima

Per questo motivo tutti i personaggi sono sapientemente descritti ed analizzati e noi lettori abbiamo la possibilità di conoscerli e vederli maturare, di affezionarci e di tifare ora per uno ora per l’altro.
E’ un romanzo davvero piacevole e allegro, spesso ci sono delle scene divertenti che in più occasioni mi hanno fatto sorridere. Mi verrebbe da definirlo anche un romanzo sonoro perchè lungo tutta la narrazione c’è un continuo rimando alla musica, specialmente quella classica con cui Emilia si misura suonando il violoncello in un quartetto d’archi. Ecco dunque che appena si solleva la copertina si è pervasi dal profumo del legno, di carta, d’inchiostro, dalla musica di sottofondo ma anche dalla pace e dal chiacchiericcio leggero tipico dei paesini dove tutti si conoscono e si sostengono.
Insomma ho apprezzato molto questo romanzo in tutti i suoi aspetti. In particolare per lo stile così semplice e preciso dal ritmo lento ma incalzante.

Voi cosa ne pensate?

VOTO:

2016-02-17-13.07.05.jpg.jpeg

A presto,
Firma.jpg

Annunci

2 thoughts on “QUANDO L’AMORE NASCE IN LIBRERIA~ V. Henry ‖recensione‖

  1. tiziana
    avevo anch io notato questo libro e mi fa paicere leggere la tua recensione personale.
    sono d accordo con te nell affermare la potenza di un libro e il fascino della carta stampata…me lo segno quindi nella mia wishlist:)
    buon martedi
    daniela

    Mi piace

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...