Narrativa

IL MINIATURISTA, J.Burton

2016-09-20-22.28.59.png.png
L’uomo prende per giocattolo tutto ciò che vede.

Titolo: Il Miniaturista
Autore: Jessie Burton
Edito da: Bompiani (collana VINTAGE)
Data pubblicazione: 30/03/2016
Cartaceo: 15.30 €
Ebook: 7.99€
Genere: Narrativa
Pagine: 439
Traduttore: M. C. Dallavalle
ISBN: 9788845281860

2016-02-17-11.33.43.jpg.jpeg

2016-02-17-10.07.31.jpg.jpeg
Amsterdam, 1868. La diciottenne Nella bussa alla porta della casa del suo novello marito, il ricco mercante Jhoannes Brando. Ma l’accoglienza è freddissima così come il letto dei due sposi: l’unica attenzione che Jhoannes le riserva è un dono, la miniatura della loro casa e l’invito ad arredarla. Così Nella, senza perdersi d’animo, si rivolge a un misterioso miniaturista.
Amore e tradimento, rancori ed ossessioni, sesso e sete di ricchezza s’incontrano tra i canali di Amsterdam.


2016-02-17-10.08.10.jpg.jpegIl romanzo racconta le vicende di una giovanissima ragazza, Nella Oortman cresciuta nella campagna olandese. Quando suo padre muore, l’intera famiglia si ritrova a dover pagare i debiti di lui, finendo inevitabilmente sul lastrico. Tutto cambia quando Nella viene data in sposa ad un ricco mercante di Amsterdam, Jhoannes Brandt. Il matrimonio intimo e formale, non le impedisce di sognare una vita coniugale felice e prospera. Quando però giunge nella nuova casa di Amsterdam i suoi sogni s’infrangono rumorosamente non appena varca la soglia.
In quella nuova e grande casa Nella si sente un’estranea, non riesce ad integrarsi, a sentirsi parte della famiglia e ad assumere il ruolo di padrona che le spetta. A complicare la situazione vi sono i domestici, Cornelia e Otto  i quali hanno libertà di esprimersi che nessun altro domestico dell’epoca poteva vantare. Ma su tutti incombe l’austera figura di Marin Brandt, sorella di Jhoannes, unica e indiscussa padrona di casa. E’ lei a gestire la casa, il libro mastro, a scegliere pranzi e cene, organizzare feste etc….è lei il centro nevralgico di tutta la casa e dei suoi abitanti. In tutto questo Nella si sente un pesce troppo piccolo in un acquario troppo affollato. Ma le cose sono destinare  cambiare quando Jhoannes le regala, come dono di nozze, la loro casa…in miniatura:

L’opera è di una precisione inquietante, come se la vera casa fosse stata rimpicciolita, il suo corpo aperto in due e gli organi esposti. Le nove stanze, dalla cucina della servitù, al salone, al solaio in cui vengono riposte la torba e la legna per ripararle dell’umidità, sono riproduzioni perfette degli originali.

 

18047651.jpg
Cover UK

Nella impara presto a comprendere i segreti della famiglia e quali siano i veri sentimenti che si celano dietro i comportamenti di Jhoannes così sfuggevole e restio ad amarla completamente; di Marin, austera e intransigente ma dalla fragilità di una foglia in autunno; di Otto, il domestico di colore silenzioso e riservato. E di Cornelia, l’orfana, così avezza a sbirciare ed origliare dal buco della serratura da vivere in un mondo fatto di storie intessute di conversazioni rubate, sussurri captati e tanta fantasia.
Ma quando la piccola Petronella cerca conforto nella sua stanza, chiudendo la casa, i suoi abitanti e i loro problemi fuori dalla porta, le piccole opere di miniatura che animano il suo stipetto la guardano, e in qualche maniera le inviano messaggi. Creati con sapiente maestria, i personaggi (i membri della casa) e gli arredi risultano per Nella fin troppo reali, tanto da renderla inquieta e allo stesso tempo curiosa. Lo stipetto a volte le sembra una piccola sfera di cristallo nella quale però non riesce ad interpretare il futuro…un futuro che puntualmente si concretizza lasciandola sgomenta.

Chi è il miniaturista?
Come può conoscere i segreti di casa Brandt?
Riuscirà l’amore tra Jhoannes e Nella a sbocciare?
Cosa nasconde Marin? Cosa custodisce con tanta caparbietà?

2016-09-06-18.46.34.jpg.jpg

Oooooh, ecco finalmente un bel libro! Uno di quelli che piacciono a me, studiato in ogni sua parte, nel quale ogni personaggio ha un carattere forte, deciso, anche nelle debolezze. Una trama che si sviluppa in un crescendo di eventi ed emozioni, mai prevedibili e che inchiodano, per questo, alla lettura facendoti sussultare in un voltar di pagina. Mi ha stupito, e non poco, sapere che questo è il romanzo d’esordio della Burton…cioè lei esordisce così? in maniera così potente. Sa che poi dovrà mantenete questo standard, vero?
La narrazione scorre fluida e leggera e ti ritrovi a sfogliare pagine su pagine senza riuscire a smettere. Anche i discorsi sono ben strutturati, permettendo ai vari personaggi di mostrare le loro doti e i loro caratteri, la loro forza e le loro debolezze. In particolare la protagonista subisce una meravigliosa metamorfosi che la porta ad affacciarsi in punta di piedi nella narrazione e nella casa, per poi ritrovarla a fine romanzo matura, forte, determinata e caparbia.
L’autrice inoltre è riuscita a creare un forte contrasto tra le atmosfere vive, movimentate e colorate della città, a quelle cupe, oscure e silenziose della casa.
Unico neo, se proprio devo trovarlo, e che spesso durante la lettura “nella” preposizione articolata, capitando ad inizio frase (e dunque con la lettera maiuscola) trae in confusione, e più di una volta sono dovuta tornare indietro per rileggere Nella come preposizione e non come nome proprio. Ma questo neo, probabilmente,  ha dato fastidio solo a me.
Voi cosa ne pensate?

A presto,
2016-09-30-22.08.15.jpg.jpg

Voto 5 su 5
2016-02-17-13.06.30.jpg.jpeg

2016-02-17-11.34.27.jpg.jpeg

Salva

Annunci

2 thoughts on “IL MINIATURISTA, J.Burton

  1. Complimenti per la recensione! Ricordo di averne sentito parlare molto di questo libro ma all’epoca non mi ispirava molto… Dopo la tua recensione sto decisamente riconsiderando l’idea di darci una lettura!

    Mi piace

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...