Narrativa

LA TREDICESIMA STORIA, D. Setterfield

wp-1453314263885.jpeg

Titolo: La tredicesima storia
Autore: Diane Setterfield
Edito da: Mondadori (I Miti)
Prezzo: 5.10 €
Genere: Narrativa/ Generale
Pagine: 540 p.

separatore

Caro lettore, a volte rovistando nella libreria di casa è possibile imbattersi in piccoli tesori di cui ignoriamo l’esistenza. Personaggi che bramano di essere ascoltati, ambienti che chiedono un pò di aria, storie che attendono solo di essere lette. Ed è il caso del la “Tredicesima Storia” .

La giovane Margaret Lea è una libraria antiquaria, gestisce una piccola libreria insieme al padre con il quale condivide gran parte della giornata e delle passioni. Il loro rapporto è davvero speciale a differenza di quello con la madre, una figura spesso assente e lontana, sempre un po’ tra le nuvole, assorta nei suoi pensieri. Le ragioni di questo atteggiamento risalgono a molti anni prima quando Margaret fu separata dalla sua gemella per permetterle di sopravvivere.

La vita di Margaret  viene sconvolta quando, Vida Winter sfuggente e carismatica scrittrice alla fine dei suoi giorni, l’assumerá come sua biografa per poter finalmente raccontare e pubblicare la tredicesima storia, quell’unico racconto che in un famoso libro della scrittrice  “Cambiamento e disperazione, tredici racconti” non è mai stato pubblicato, suscitando nei lettori-fans grande curiosità. La protagonista viene ospitata nella magione della Winter nelle campagne dello Yorkshire, per poter svolgere al meglio il suo lavoro, dove giorno dopo giorno verrà iniziata alle vicende della singolare famiglia di Angelfield.

Tanti, forse troppi sono stati i giornalisti a cui Vida ha raccontato una storia diversa, ma ora vuole solo raccontare la verità. Dunque perchè proprio Margaret?…semplicemenete perchè è l’unica persona che può capire la sua storia…una storia di gemelli!

Quali misteri aleggiano intorno ad Angelfield? Com’è vivere una vita a contatto con la propria gemella? Di chi è il cadavere carbonizzato che viene ritrovato dalla polizia nella residenza abbandonata?

Un romanzo avvincente, misterioso, con una sfumatura di gotico. Un lungo flashback accompagna il lettore nella vita di Vida Winter dalla sua nascita fino al mistero che si cela alcune stanze più in la. Il lettore verrà presentato a molteplici personaggi che man mano animeranno e si prenderanno cura di Anglfield e delle gemelle. La scrittura, molto scorrevole, è dettagliata, ricca di descrizioni. Se un personaggio fa un gesto impercettibile il lettore ne viene messo subito a conoscenza. Questo permette di immaginare facilmente ogni ambiente, ogni singolo lineamento del volto o movenza dei personaggi. Il finale invece è stato sconvolgente, del tutto inaspettato tanto si è rapiti dalla scrittura. Ma riflettendoci a posteriori si può notare come la scrittrice abbia, con grande maestria, disseminato la narrazione di indizi.

Ciò che ho amato di più è il richiamo costante ai libri, quasi fosse ossigeno per i protagonisti. Margaret lavora in una biblioteca, è cresciuta a pane e libri. La sua più grande passione sono le biografie, ama le storie vere, i personaggi che hanno vissuto, amato, sofferto. Al contrario Vida Winter, scrive libri, sottolineando come sia sempre possibile scrivere una storia, un infinità di trame, di finali:

“Il silenzio non è l’ambiente naturale per le storie. Le storie hanno bisogno di parole. Altrimenti impallidiscono, si ammalano e muoiono. E poi ti ossessionano.”

In questo continuo richiamo ai libri spicca più volte Jane Eyre, opera apprezzata da entrambe le protagoniste. Ma soprattutto la presenza costante di un fantasma a Thornfield Hall trova un parallelismo in Angelfield? Sarà altrettanto reale il fantasma dei racconti di Vida?
Un romanzo straordinario, una storia fuori dal comune per nulla convenzionale che ho trovato assolutamente geniale. Vi suggerisco di leggerla …non vi deluderà!

A presto, Tiziana.

Annunci

Condividi il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...